Le origini

1944, un periodo storico difficile, la guerra imperversa e con essa  i bombardamenti, le battaglie e di conseguenza il numero dei morti e dei feriti non fa altro che aumentare.
Per rispondere a questo dramma, in quell’anno viene costituita a Rho la sezione locale dell’Avis, composta inizialmente da 21 donatori il cui fondatore è il professor Lanfranco Lazzarini.
Uomini e donne di condizioni sociali diverse, sono animati da uno spirito solidaristico per aiutare il prossimo e sono disponibili ad essere chiamati giorno e notte in ospedale, dal momento che la trasfusione, in questo periodo, è ancora di tipo diretto. Il donatore cioè deve essere presente a fianco del malato, che ne riceve il sangue grazie ad una apposita apparecchiatura.
Finisce la guerra, ma la missione di Avis e della sezione di Rho continua, col tempo il numero dei donatori aumenta, dagli iniziali 21 si passa a 67 dei primi anni 50. Il 20 febbraio 1950, con l’approvazione della legge n.49, Avis ottiene riconoscimento giuridico.
Dopo 30 anni dalla sua fondazione il numero dei donatori di Avis Rho è di 325 e cresce costante nel tempo grazie ad iniziative di informazione e di divulgazione come nel settore scolastico.
Nell’ottobre 1977 viene inaugurato davanti all’Ospedale di Rho il monumento, ancora oggi presente, ai donatori sangue grazie all’aiuto del suo creatore l’ingegnere Giulio Belloni.
Il monumento rappresenta valori appartenenti ad Avis come l’altruismo e la solidarietà, da un ammasso amorfo e informe sorgono e si fanno mano a mano più percettibili figure umane, che pur mantenendosi distinte rimangono unite e affratellate e che marciano verso il futuro con decisione dove nessuno viene lasciato indietro, nemmeno l’ammalato che grazie alla donazione di sangue potrà avere un aiuto decisivo a superare le sue difficoltà.
Sono passati anni, sono cambiate le generazioni ma i valori di Avis Rho sono rimasti sempre gli stessi e grazie ad essi e ai nostri donatori, che oggi sono 2034, siamo riusciti ad aiutare con un piccolo gesto chi è in difficoltà e anche tu che stai leggendo queste righe puoi contribuire, aiutaci ad aiutare!

2034

DONATORI EFFETTIVI DI AVIS RHO